MdS Editore
Venerdì, Aprile 20, 2018
Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente
Password *
Ricordami
Ti trovi qui:Attualità Calderone La Maniera Nera sbarca a Livorno

Calderone

Domenica, 28 Settembre 2014 20:21

La Maniera Nera sbarca a Livorno

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
La Maniera Nera sbarca a Livorno - 4.8 out of 5 based on 4 reviews
La Maniera Nera sbarca a Livorno. Venerdì 26 settembre alle 19,30, negli spazi dell’ex Teatro Lazzeri di Livorno, si è inaugurata la mostra di incisioni alla maniera nera di Akiko Chiba. All'interno della suggestiva Libreria Gulliver, la talentuosa artista Akiko Chiba espone le sue opere realizzate nella città di Firenze che l'ha adottata e nella quale vive ormai da diversi anni. Una serie di opere eseguite con maestria da questa artista giapponese che fin dall’età di otto anni è stata educata al disegno e alla pittura, per poi proseguire fino alla laurea all’Università delle belle arti. E’ qui che ha potuto seguire gli studi sull’incisione alla maniera nera, tecnica inventata da un pittore dilettante tedesco alla metà del 1600. Si tratta dell’incisione su lastra mediante uno strumento (il berceau) con il quale viene graffiata la lastra in tutte le direzioni. Le parti più profonde risulteranno molto nere nella stampa, mentre quelle lucide saranno più luminose. Questa tecnica d'incisione è estremamente complessa e richiede lunghissimi tempi di produzione. La stampa su carta avviene tramite torchiatura che a causa della forte pressione, deforma presto la lastra. Per questo motivo le tirature sono molto basse, Akiko Chiba ne esegue 33 o 50 per ciascun lavoro. Ogni lastra richiede un lungo e sapiente lavoro che spesso dura anche un anno, ma il risultato con la caratteristica ricchezza di toni e di particolari appaga gli sforzi dell’artista e sicuramente anche il collezionista. Sostanzialmente viene invertito quello che è il classico processo dell'incisione, non si procede aggiungendo ma togliendo e raschiando il nero dalla lastra. Ad oggi sono pochissimi gli artisti di talento dediti a questa tecnica, poiché il processo è estremamente faticoso. Il trasferimento di Akiko Chiba dal Giappone a Firenze, Le ha permesso di continuare gli studi ed affinare ulteriormente la Sua tecnica tanto da farLe ottenere importanti riconoscimenti. Tecnica sempre più perfetta unita alla straordinaria sensibilità di questa artista, ci permettono di godere di queste affascinanti opere. Le opere presentate, oltre ad avere un' altissima qualità tecnica riescono a farci viaggiare in realtà magiche e oniriche. Soggetti frequentissimi sono i gatti,che sembrano prendere vita nelle incisioni dell'artista, pelo morbido e pose sinuose, circondati da architetture da sogno e lune grandissime. La mostra sarà visitabile fino al 10 ottobre, tutti i giorni nell’orario di apertura dell’ex Teatro Lazzeri di Livorno. L’associazione TST Art Gallery ha curato l’allestimento dell’intero evento. Info: 348.8014120 Assolutamente da non perdere! Ilaria Paoletti e Alessandro Paron
Letto 5446 volte