MdS Editore
Lunedì, Aprile 23, 2018
Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente
Password *
Ricordami
Ti trovi qui:Attualità Calderone Progetto prevenzione giovani 2014

Calderone

Mercoledì, 26 Marzo 2014 10:09

Progetto prevenzione giovani 2014

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Progetto prevenzione giovani 2014 - 5.0 out of 5 based on 2 reviews
Il 13 marzo nella villa di La Versiliana a Marina di Pietrasanta si è tenuto un incontro dedicato ai bambini, facente parte del progetto prevenzione giovani 2014, a questo incontro hanno partecipato ragazzi delle scuole primarie e secondarie.

In questa occasione è stato possibile visitare alcuni stand di aziende che hanno partecipato all'evento.

La Krugg ad esempio, una della più importanti aziende nel settore dentale in Italia e nel mondo, divenuta parte del gruppo farmaceutico americano Henry Schein, ha presentato ai bambini proprio in ambito di prevenzione alcuni prodotti per l'igiene orale. Insegnare ai nostri piccoli quanto sia fondamentale la pulizia, e soprattutto la cura dei denti è estremamente importante per la loro salute presente e futura.

La Intermed di San Giuliano Milanese presente sul mercato italiano dal 1996, è una azienda che si occupa di attrezzature e strumenti medicali, rifornendo sia le strutture ospedaliere che quelle private. Uno stand che ha riscosso grande successo è senza ombra di dubbio quello di Vistaexpert marchio di una numerosa serie di negozi di ottica in tutta Italia, questa azienda si occupa di ottica a 360° essendo sia distributore che rivenditore diretto. Durante questa giornata il signor Mariniello insieme ad un gruppo di giovani ottici hanno messo a disposizione la loro professionalità ed esperienza offrendo screening gratuiti ai bambini delle scuole partecipanti. Claudio Mariniello ha tenuto a precisare quanto sia importante effettuare dei controlli periodici poiché il 27% dei nostri bambini soffre di disturbi alla vista che se non curati adeguatamente potrebbero creare non poche problematicità in un futuro; la sensibilizzazione dovrebbe però passare necessariamente dalle scuole attraverso incontri o campagne di sensibilizzazione rivolte ai genitori.

Sempre nel settore dell'ottica altre due aziende erano presenti in questa giornata, la prima è 4Planets una azienda del settore ottico specializzata in occhiali da sole polarizzati. Con sede a Belluno tre giovani ragazzi hanno messo tutto il loro impegno e la loro professionalità per creare una ditta specializzata ed estremamente competitiva proponendosi su tutto il territorio italiano.

La FarmaVedo è una ditta di Schio in provincia di Vicenza che si occupa di dispositivi ottici dal 1986, nello specifico durante questa manifestazione hanno proposto uno stand dedicato ai premontati (ovvero gli occhiali da vista già pronti con lenti di varie gradazioni) e occhiali da sole. Il mercato dei premontati nelle farmacie è in continuo aumento ed è da segnalare anche l'aumento della qualità che questi strumenti hanno acquisito negli ultimi anni.

Cambiando totalmente genere, ma restando sempre in ambito di benessere, non poteva mancare uno stand dedicato all'elemento fondamentale della vita delle uomo e della natura, l'acqua. La Levico è una azienda presente dal 1961 a Levico Terme, sgorga da fonti che si trovano a più di 1600 metri, lontane da ogni fonte di inquinamento, ma la caratteristica di questa azienda che merita una attenzione particolare è la sostenibilità. In un momento di crisi per il mercato italiano, e mi permetto di dire anche di poca cura del nostro territorio, la Levico ha fatto suo il motto della sostenibile leggerezza, utilizzano esclusivamente energie rinnovabili e divenendo una azienda ad impatto zero. Una iniziativa molto interessante, che mi è stata presentata dal presidente Franzoni, è stata la possibilità di proporre alle farmacie il vuoto a rendere, ricordando che l'acqua Levico e gli altri prodotti, sono imbottigliati esclusivamente in vetro che risulta essere il miglior contenitore, ma questa proposta è estremamente interessante per quanto riguarda l'impatto ambientale.

Tra le imprese presenti la Effegifood ha proposto prodotti di altissima qualità; con sede ad Arezzo sono presenti nel territorio italiano da più di 50 anni e rappresentano più di 400 piccoli produttori che propongono alimenti genuini. Moltissimi sono i cibi biologici che sono stati presentati, ma anche i prodotti per chi soffre di celiachia o altri tipi di allergie di tipo alimentare, prodotti biodinamici, 100% vegetali, anti ossidanti e oli essenziali. Il catalogo consultabile sul sito dell'azienda mostra l'attenzione che questa ha verso il cibo e soprattutto verso i tanti uomini e donne che dedicano la loro vita all'amore per la terra e ai suoi prodotti.

Gli ultimi due stand che ho potuto visitare erano dedicati a coloro che soffrono di celiachia e di altri generi di allergie alimentari, la prima azienda è Cascina Belcreda di Milano produttrice di prodotti senza glutine e aproteici; questa ditta crede fermamente in una agricoltura biologica che oltre a dare frutti migliori rispetta anche la terra coltivata. Oggi in Italia il numero di persone affette da celiachia è in continuo aumento, ad oggi si stimano nella nostra nazione circa 100mila persone ma nella realtà il numero è tre volte superiore poiché molti non sanno di esserlo. I bambini fin da piccoli devono essere educati in maniera tale da non discriminare i piccoli compagni che ne sono affetti, le scuole dovrebbero sensibilizzare ma soprattutto educare ad una alimentazione corretta e spiegare anche quali comportamenti avere con chi soffre di allergie alimentari.

Infine l'ultima azienda incontrata è la BestFood di Treviso, distributore dal 2010 di prodotti gluten free, dolci, biscotti, farine, birre, pane e anche molti piatti pronti che vengono distribuiti a ristoranti ed alberghi che oggi giorno si stanno attrezzando per far fronte alla sempre più ampia richiesta di cibi senza glutine. L'argomento è comunque non semplice da trattare visto che le normative italiane nell'ambito della ristorazione senza glutine sono molto rigide.

Manifestazioni come questa dovrebbero essere sempre più frequenti proprio per sensibilizzare adulti e bambini alla prevenzione e alla conoscenza di patologie oggi molto diffuse con le quali tutti noi dobbiamo imparare a convivere.
Letto 5613 volte